domenica 17 luglio 2011

Frittata di zucchine, finocchietto selvatico e curcuma - " Kukù Kadù "


In cucina persiana esistono diversi tipi di frittate detto Kukù con accento sulla U.
In persiano come francese tante parole finiscono con l'accento alla fine della parola e Kadù vuol dire zucchina.

Frittata di zucchine, finocchietto selvatico e curcuma - Kukù Kadù
-------------------------------------------------------------------------------------------------


 Curcuma è una spezia che fa molto molto bene e ha tanti effetti benefici, noi in cucina persiana la usiamo sempre e qualche volta in Iran da alcune famiglie va usata a posto di zafferano che è la spezia più costosa che ci sia. In Iran qualche signora Inn ! non usava curcuma solo perchè si diceva che era la spezia dei poveri, invece è molto molto ricca.



Questa erba che vedete nelle mie mani è finocchietto selvatico che cresce nella sabbia delle spiaggie, la gente è molto scettica di mangiarlo ma io vi assicuro che è commestibile, è molto buono e profumato,
ho raccolto un pò questa erba quando sono andata in spiaggia a San Pietro in Volta nella Isola di Pellestrina, una bellissima isola in laguna di Venezia, tra Lido e Chioggia, lunga 8 kilometri e molto stretta tra il mare e la laguna, una bellezza selvaggia di paesaggi suggestivi, di pescatori e loro barche, di spiagge vergini e incontaminate


Ingredienti per la frittata di Zucchine - Kukù Kadù
----------------------------------------------------------

  Zucchine                          1 kg
Cipollotto di tropea          una
   Finocchietto selvatico    150 gr
    Curcuma              un cucchiaino
        Prezzemolo trittato     due cucchiai
     Uova intere                       4      
         farina o farina di riso       3 cucchiai
     sale e pepe                    qb       
Olio extra vergine d'oliva     


 Sbattete bene le uova a parte, e trittate tutti gli altri ingredienti con trittacarne e unite tutto assieme


 Cuocete in padella antiaderente in poco olio ben caldo con fuoco medio basso e dopo 10 minuti dividete
la frittata in parti e giratela delicatamente , se volete potete mettere in una pirofila ben oleata possibilmente antiaderente in forno a 180 C° per 40 minuti e 10 minuti dopo la cottura potete copovolgere la pirofila.


Cari miei amici martedì Inshallah vado a Rialto il mercato di Venezia e prendo le erbe aromatiche fresche e vi darò la ricetta di Kukù Sabzì  La frittata di erbe aromatiche, intanto fate questa buonissima frittata e non abbiate paura di mangiare finicchietto selvatico, dovete lavarlo molto bene prima di cucinarlo e naturalmente utilizzate le foglie più tenere non le gambe.

Un bacione e Buona Domenica a tutti !

2 commenti:

  1. Ho appena mangiato la "prova fotografica". Assicuro che è veramente buona e delicata.
    Non l'avevo mai mangiata prima (la frittata). Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Grazie Shoreh!!! Per tutte queste delizie....

    RispondiElimina