venerdì 31 gennaio 2020

Khoresh Beh - Pollo alle Mele Cotogne




Cari lettori, oggi vi presento un piatto tipico della cucina persiana.

Sapete che khoresh sono dei spezzatini di carne, oppure pollo, con verdure, erbe aromatiche, e qualche volta anche con frutta fresca e frutta secca.

Siamo nella stagione di mele cotogne, e questa buonissima e profumata frutta viene utilizzata 
in Khoresh Beh assieme delle prugne secche.

Si possono fare con carne di manzo o vitello oppure con il pollo.




Naturalmente  accompagnato dal riso basmati con la sua 
deliziosa e croccante crosta Tadig allo zafferano







Ingredienti
---------------------------

Cosce e sopracosce di pollo        4
Oppure un pollo intero tagliato a sei pezzi
Mele cotogne        2
Prugne secche       8
Aglio  3 spicchi
Zafferano in polvere
Burro       150 gr
Olio d'oliva 
Sale e pepe



Riso basmati               300 gr 

      






Beh vuol dire mele cotogne in persiano




E queste sono le prugne secche tipiche della citta' Bukara, in persiano si chiamano  Alu Bokhara




Rosoliamo gli spicchi d'aglio in poco burro ed olio d'oliva



Aggiungiamo le cosce



E facciamo rosolare da tutte le parti

Aggiungiamo sale e pepe




Sciogliamo poco zafferano in polvere in un bicchiere d'acqua bollente e versiamolo sul pollo
e lasciamo insaporire tutto per 5 minuti




mondiamo le mele cotogne togliendo via per bene i semi e le facciamo a spicchi

Lasciando una con la buccia e una senza

Quelle con la buccia rimarranno piu' intere e quelle senza buccia danno la cremosita' al piatto.





Aggiungiamo le mele cotogne al pollo e lasciamo cuocere per 20 minuti



Dopo aggiungiamo anche le prugne



Lasciamo cuocere tutto con fuoco lento ancora per 15 minuti

e alla fine aggiustiamo sale e pepe




Risultato e' questo. Un piatto agrodolce, molto gustoso e nello stesso tempo delicato.

Con profumo meraviglioso di mele cotogne, completato il suo sapore con le poche prugne cotte assieme.




Naturalmente accompagnato dal riso basmati con la crosta Tadig allo zafferano



Per la cottura del riso, facciamo sciogliere in fondo della pentola anti aderente il burro, zafferano in polvere e tre quarti di bicchiere d'acqua

Deve venire fuori un liquido cremoso.



Laviamo riso basmati bene sotto acqua fredda in modo che vada via il suo amido,

e lo facciamo bollire in acqua bollente e salata per circa 8 minuti,

lo dobbiamo scolare ancora al dente ma non troppo



Mettiamo a parte meta' del liquido di zafferano per poi versare sopra il riso

e altra meta' lasciamo sul fondo



Per poter mettere delicatamente il riso bollito sopra



Facciamo qualche buco in modo che vapore esca fuori, copriamo la pentola e facciamo andare per pochissimi minuti con fuoco alto in modo che si asciughi il liquido sotto e faccia salire il vapore.

Una volta vedete che il vapore e' uscito dovete versare il resto del liquido sul riso



Coprite tutto con un coperchio avvolto in un canovaccio, abbassate il fuoco, in questo modo il riso si cuoce al vapore che si e' creato dentro la pentola.

E durante la cottura si crea Tadig croccante sotto.

Lasciate cuocere per 40 minuti



Dopo capovolgete la pentola sul piatto di portata


Guardate il meraviglioso Tadig 

Croccante, al profumo di zafferano con fragranza di burro

Non abbiate paura di abbondare il burro in questo piatto

Perche' veramente vale la pena






E Buon Appetito






Vi auguro un Buon 2020 con tanta Serenita', Pace e Salute

A noi e nostri adorati in tutto il mondo

Grazie che mi seguite sempre

Shoreh





lunedì 30 dicembre 2019

Albalu Polo' - Riso basmati con le amarene e polpettine di carne



Ciao cari lettori miei, sono felice di presentarvi una nuova ricetta.

Scusatemi se sono stata per qualche mese assente dal mio blog,
ma vorrei finire l'anno 2019 con una ricetta che da tanto tempo
volevo proporvi. 



Riso basmati con le amarene e polpettine di carne

e guarnito con mandorle e pistacchi.

Albalu' Polo'


Un piatto delizioso e colorato che con il suo gusto agrodolce potrebbe essere veramente adatto per questi giorni gioiosi di festa.



Naturalmente con le amarene che avevo acquistato fresche in luglio e conservate in freezer.




Vanno benissimo anche le amarene sciroppate conservate nel vetro



Ingredienti
----------------

Amarene surgelate e snocciolate    600gr

Riso basmati                                   300 gr

Carne tritata di manzo o vitello       300 gr

Una cipolla

Curcuma                                        mezzo cucchiaino

Cannella                                         2 stecche

Zucchero                                    4 cucchiai

Zafferano                                        q.b.

Burro                                               100 gr

Olio di Oliva                                    q.b.

Mandorle e pistacchi per guarnizione






Versate 4 cucchiai di zucchero sulle amarene

Naturalmente se volete il gusto piu' dolce mettete di piu', oppure se preferite piu' aspre bastano 3 cucchiai di zucchero.




Lasciate bollire lentamente le amarene e zucchero, senza aggiunta d'acqua, assieme di una stecca di cannella in una pentola coperta. 







Le amarene buttano fuori loro liquido ed assieme di zucchero diventano sciroppate.

Alla fine deve rimanere uno sciroppo non densissimo che una parte servira' per essere versato
sul riso.



Mescoliamo la carne tritata assieme della cipolla tritata, curcuma, sale e pepe nero




Facciamo delle piccole palline 


Grandi come una amarena




E saltiamo le polpettine in poco olio d'oliva assieme di una stecca di cannella che naturalmente va eliminata alla fine.





in una pentola antiaderente sciogliamo il burro assieme dello zafferano
e un bicchiere d'acqua.





Facciamo bollire il riso basmati in acqua bollente e salata per 8 minuti e dopo lo scoliamo.


Mettiamo via meta' del liquido di zafferano per versare dopo sul riso.




E cominciamo riempire la nostra pentola prima con liquido di zafferano



e mettiamo sopra un strato di riso e poi sopra qualche polpettina e amarene sciroppate 



E dopo un altro strato di riso, polpettine ed amarene



Versiamo anche poco sciroppo sopra









Copriamo la pentola e facciamo andare con fuoco medio alto per 4 minuti, bisogna prestare attenzione a tempo, perche' troppo calore potrebbe bruciare sotto, cioe' il nostro tadig che ha assorbito anche lo sciroppo delle amarene.


Vedete che comincia venire su il vapore.




Dopo che tutto il vapore e' salito, verismo il resto del liquido di zafferano



E copriamo la pentola con coperchio avvolto in un canovaccio
e lasciamo andare tutto per 30 minuti con fuoco basso.




Questo e' il risultato. Tadig, la parte croccante che si crea sotto la pentola, normalmente in questo piatto viene piu' scuro e per questo che dobbiamo fare attenzione di non bruciare il tadig.


Alla fine mettiamo listarelle di pistacchi e mandorle sopra.













Vi abbraccio e Vi auguro un felice fine anno e un felicissimo 2020 con tanta salute e serenita'.


Vi ringrazio di cuore che mi seguite sempre


Shoreh