mercoledì 30 dicembre 2020

Adas Polo' - Riso Basmati con Lenticchie, Polpettine di Carne, Uvetta e Cannella



Cari lettori miei, siamo quasi alla fine dell'anno e ho tanto piacere di presentarvi un 

 piatto goloso della mia cucina persiana, che è Adas Polo'



Riso Basmati con Lenticchie, Polpettine di Carne, Uvetta e Cannella



E se Vi piace il gusto ancora più dolce, vanno aggiunti anche i datteri


Se al contrario a voi non piace neanche uvetta in questo piatto, potete semplicemente prepararlo senza uvetta e solo con le lenticchie e polpettine di carne e cannella



I datteri normalmente vanno messi sopra il riso assieme delle altre polpettine di carne



Questo piatto delizioso per la presenza di Adas che in persiano vuol dire lenticchie, potrebbe essere adatto per il Capodanno 

Con profumo meraviglioso di Cannella assieme allo Zafferano




Io come al solito preparo il riso in una pentola antiaderente con la crosta di riso, Tadig al burro e zafferano




                               Mentre ogni commensale prende la sua parte in un piatto





Allora divertiamoci a preparare questo meraviglioso Adas Polo'





Ingredienti

--------------


Riso Basmati                       350 gr

Lenticchie                            150 gr

Carne tritata di manzo          250 gr

Cipolla piccola                      Una

Uvetta                                   100 gr

Datteri (Facoltativo)              10

Burro                                     150 gr

Cannella                                Un Cucchiaio

Curcuma                                Un Cucchiaino

Zafferano in polvere              Mezzo Cucchiaino

Olio d'oliva per cuocere le polpettine

Sale e Pepe nero




Io ho voluto mettere uvetta in due colori



Le spezie in questo profumato piatto sono Zafferano, Cannella e Curcuma







Mettiamo assieme alla carne, la cipolla tritata, un cucchiaino di curcuma, sale e pepe nero e un pizzico di Cannella



Impastiamo tutto per bene e facciamo delle polpettine a misura di una ciliegia



E cuciniamo le polpettine in una padella con tre cucchiai di olio d'oliva



Con fuoco abbastanza vivace. E facciamo attenzione che non si attacchino



Le polpettine devono cuocersi da tutte le parti



Mettiamole a parte mentre togliamo via l'olio in eccesso 



Lasciamo per mezz'ora uvetta al bagno e snoccioliamo i datteri

e tagliamoli in pezzi più piccoli



Sciogliamo il burro assieme dello zafferano e mezzo bicchiere d'acqua

Lasciamo una piccola parte per rosolare i datteri

E un'altra piccola parte in bicchiere per poi versare sopra il riso

E tutto il resto lasciamo in fondo della pentola antiaderente per fare il Tadig, la crosta croccante allo zafferano e burro





Saltiamo delicatamente i datteri in burro e zafferano con una spolverata di Cannella




Lessiamo anche le lenticchie

A parte cuociamo anche il riso basmati in acqua bollente e salata per 8/10 minuti e scoliamolo al dente



Adesso cominciamo a mettere tutti gli ingredienti in pentola antiaderente in questo modo

 


Prima il liquido di burro e zafferano, dopo un strato di riso e poi lenticchie, uvetta e polpettine di carne



In questo modo



E una spolverata di cannella



E così via con un altro strato fino a riempire la pentola





Copriamo la pentola con un coperchio avvolto in un canovaccio

E lasciamo a cuocere prima con fuoco alto per 3/4 minuti in modo che si consumi il liquido sotto e faccia salire il vapore per cuocere tutto assieme e creare anche la crosta Tadig in fondo

E dopo 3/4 minuti una volta che tutto il vapore sale, dobbiamo abbassare il fuoco e lasciare a cuocere tutto per quasi un'ora con fuoco medio basso


 




E poi capovolgiamo il riso sul piatto di portata





Vedete il croccante Tadig allo zafferano che è una meraviglia!




Mettiamo sopra i datteri e ancora delle polpettine





Vi assicuro che il gusto e profumo di questo piatto è qualcosa di eccezionale!


Buon lavoro in Cucina!









E se volete mettete ancora sopra il riso un poco di burro fuso




Vi auguro di cuore un felicissimo fine anno e

Un Capodanno con tanta Serenità e

Gioia in Cucina e a Tavola

Statemi bene!

Un caro saluto

Shoreh


4 commenti:

  1. Che meraviglia! Più che una pietanza è un poema, prima o poi proverò a cucinarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela che bello chiamare questo piatto un poema ❤️ Ti auguro buona primavera e buon divertimento in cucina e grazie per il tuo bellissimo commento 😍

      Elimina