sabato 26 novembre 2011

I miei sottaceti con melanzane, spezie, erbe aromatiche e verdure - "Torshi"



Cari lettori nella mia cucina persiana è inevitabile non parlare dei sottaceti, perchè sulle tavole dei iraniani durante pranzi o cene i sottaceti "torshi" non mancano mai. 
E soprattutto vengono fatti in casa da brave casalinghe.

Le nostre pietanze vengono accompanate da questi "torshi" . Torsh in persiano vuol dire aspro e mangiare
torshi assieme al cibo rende più appetitoso tutto, devo dirvi che a mio marito che è un veneziano il gusto troppo aspro di aceto e torshi non piace molto e forse anche a tanti di voi, allora vorrei presentarvi questa ricetta modificandola, mettendo meno aceto, ma se a voi piace più aspro naturalmente abbondate con l'aceto.
La mia cara mamma che è un'ottima cuoca e fa sottaceti sempre anche per gli altri mi deve perdonare.




Torshì
----------------



Ingredienti
--------------------

Melanzane polpose                 3
carote                                     2
sedano                                   2 gambe
aglio                                       2 spicchi
zenzero fresco tritato               1 cucchiaino
cipollotto                                 uno
Prezzemolo, dragoncello,
erba cipollina, coriandolo 
menta freschi tritati                   6 cucchiai  
aceto di vino o di mele              5 cucchiai
cumino in polvere                      mezzo cucchiaino
curcuma                                   un cucchiaino
erba angelica in polvere "golpar" 
(se la trovate )                           un cucchiaino
sale,pepe



Cari lettori la preparazione è più facile che leggere tutto questo !
Grigliate le melanzane molto bene da tutti i lati in modo che, come per il mirzaghasemi, rimanga il gusto affumicato che è buonissimo; dopo dovete lasciarle raffreddare in piedi in uno scolapasta in modo che perdano tutto il loro liquido in eccesso.



E poi togliete via la pelle e sminuzzate tutta la polpa, mi raccomando dovete staccare tutta la polpa dalla pelle perchè proprio la parte attaccata alla pelle ha il gusto affumicato.Se a voi il profumo affumicato non piace
potete cuocerle in forno. 




Poi dovete sminuzzare tutti i ingredienti e assieme all'aceto cuocete tutto per 3 minuti



E poi invasate tutto nei vasi già sterilizzati



Prima di mettere via il vaso lo dovedete capovolgere per un'ora


E' meglio se  lasciate riposare il vaso in un luogo fresco almeno 2 o 3 settimane prima di consumare.
Io normalmente faccio anche delle bruschette sul pane tostato con questi torshì che non sono troppo aspri.
Naturalmente dovete aggiungere un pò di olio extra vergine d'oliva e vi assicuro che sono squisite !



                                                     Alla prossima torshi cari lettori !

                                                            e un abbraccio da Shoreh




7 commenti:

  1. Cara Giulia questi sottaceti li poi accompagnare anche con carne lessa oppure una semplice bistecca ! Ti abbraccio e ti ringrazio ;)

    RispondiElimina
  2. Oggi ho preparato un chutney modificando una ricetta che avevo e somiglia molto a questo tuo piatto! Divertente!

    RispondiElimina
  3. Grazie Niki mi fa molto piacere ;)

    RispondiElimina
  4. Ciao, volevo chiederti se e dove trovi la polvere di angelica, la cucina persiana mi sta appassionando e mi piacerebbe provarla ovviamente con gli ingredienti giusti.
    Se hai info utili te ne sarei grata.
    Terry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Terry a Venezia non ho mai trovato erba angelica, io di solito porto da Toronto dove vive la mia famiglia e ce ne sono tanti negozi con prodotti dell'Iran, so che a Milano c'e' un negozio di nome Zafferan sono su internet www.zafferan.it loro ti possono anche spedire . Grazie e un caro saluto da Shoreh

      Elimina
  5. Grazie mille Shoreh, ora do subito un'occhiata! :)
    Terry

    RispondiElimina